^Vai SU

choose your language

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

mandorla-di-avola

 

Varietà

Pizzuta:

pizzuta-di-avolaNome della cultivar: Pizzuta D'Avola detta anche "Avola Scelta"
Origine e diffusione: Cultivar siciliana, di origine naturale, della provincia di Siracusa (Avola), conosciuta anche come Avola. Diffusa nelle province di Siracusa e Ragusa. Comuni : Avola, Canicattini B., Floridia, Ispica, Noto, Priolo, Rosolini, Siracusa, Solarino.
Caratteri fenologici: Fioritura: epoca di fioritura precocissima e scalare.
Maturazione: media.
Caratteri morfologici
Albero: vigoroso e con portamento espanso.
Frutti in guscio: di forma amigdaloide molto appiattita, regolare, appuntiti, grandi (mm 44,5 x 26,2 x 16,7) e pesanti (g 7,6).
Gusci: di colore marrone, duri, pesanti (g 5,9).
Semi: amigdaloidi appiattiti, uniformi, grandi (mm 29,,3 x 15,6 x 7,1) , pesanti (g 1,5), ruvidi, di colore marrone scuro, di ottimo sapore.
Resa in seme commerciale:
Su frutto intero fresco,7 %; su frutto in guscio 21%.
Caratteri bio-agronomici
Comportamento biologico: cultivar autosterile (impollinatori: Fascionello, Romana).
Fruttifica prevalentemente sui dardi a mazzetto.
Semi doppi 5-15%.
Metodiche di lavorazione, stagionatura e conservazione
La tecnica colturale adottata in zona è ancora basata su criteri tradizionali. La raccolta è manuale, agevolata da una scuotitura. Dopo la raccolta, le mandorle vengono private del mallo e fatte asciugare al sole per due, tre giorni.
Caratteristiche qualitative
Seme di dimensioni grandi, dalla forma piattissima, ovoidale e regolare.
Perfetta per la confetteria più fine.
Le sue caratteristiche organolettiche e salutistiche sono migliori di quelle di altre cultivar prodotte nel territorio come la Romana (varietà dal frutto irregolare), e la Fascionello.
Giudizio d’insieme:
La più elegante tra tutte le mandorle, impareggiabile per forma e gusto, grazie anche grazie al clima temperato dal mare e alla catena dei monti Iblei che fermano i venti gelidi di tramontana e di maestrale.
I pasticcieri la utilizzano per preparare deliziosi biscotti, latte di mandorla, torroni ma anche il bianco mangiare e il marzapane. Tutti dolci che rimandano a mondo arabo e alle origini asiatiche della mandorla.

 

Fascionello:

fascionelloOrigine: siciliana, naturale e non nota; diffusa in provincia di Siracusa.
Albero: vigoroso, a portamento assurgente; fruttifica prevalentemente sui dardi a mazzetto.
Epoca di fioritura: 1ª metà di febbraio (in Puglia).
Comportamento biologico: autosterile (impollinatori: Pizzuta d’Avola).
Frutto in guscio: amigdaloide, grande, di colore marrone chiaro, molto duro, pesante.
Resa in sgusciato: 23-25%; semi doppi: 5-10%.
Seme: ellittico, pesante (1,4-1,6 g), ruvido, di colore marrone chiaro, di buon sapore.
Epoca di raccolta: 1ª decade di settembre.
Giudizio d’insieme: varietà caratterizzata dalla produzione di semi di eccellente qualità, destinati principalmente all’industria dei confetti e torroni.

Val di Noto:

romanaPer ciò che concerne biscotti, torroni,granite,latte di mandorla, marzapane, proponiamo le varietà siciliane che hanno origine nel val di Noto. Anche in questo caso il clima mite, e una terra ricca di sostanze nutritive danno vita a produzione di mandorle eccellenti e di gran lunga superiore per gusto fragranza e oleosità alle varità provenienti da altre origini.
Selezioniamo le mandorle dividendole secondo la larghezza del diametro in:
34/36 Tipo Piccolo
37/38 Tipo Grande
Gli stessi articoli li proponiamo anche pelati.
Oltre alle classiche mandorle intere disponiamo di:
- Farina di mandorle
- Affettato di mandorle
- Bastoncini di mandorle

Copyright © 2013. Pagliarello Attilio Esportazione Mandorle Siciliane  Rights Reserved.